Come riconquistarlo in 4 passi

Il tuo uomo ti ha lasciato (magari per un’altra) o si sta allontanando sempre di più da te? Cosa puoi fare per salvare la vostra relazione? Come puoi riconquistarlo in 4 passi?

Vivere una crisi di coppia è uno dei momenti più difficili, i vostri sogni e i progetti si sgretolano, ti mancano la vostra complicità, le vostre risate, i suoi sguardi innamorati.

Senti una sensazione di vuoto e di malinconia, non vuoi stare senza di lui, sai che è quello giusto e vorresti riconquistarlo! Ti capisco, è una situazione molto comune, vissuta da tante donne, ma c’è anche un aspetto positivo: puoi fare qualcosa per riaverlo con te!

Da oltre dieci anni lavoro nel mondo delle relazioni sentimentali e ho visto con i miei occhi i motivi principali che portano un uomo ad allontanarsi dalla sua donna perché:

  • non si sente più capito da te
  • viene meno l’attrazione fisica
  • si sente oppresso dalle responsabilità e vuole evadere
  • non si sente abbastanza apprezzato e/o ha perso la testa per un’altra
  • la relazione è diventata stanca e scontata. Non c’è più magia.

Ti ha mai detto una di queste frasi?

Capisco benissimo che ora ti senti sfiduciata e che la tua autostima è sottoterra, ma non gettare la spugna, tirati su, leggi questo articolo fino alla fine e scoprirai cosa puoi fare perché lui ti trovi di nuovo affascinante e desideri stare con te.

So che stai soffrendo molto, ma soffre o ne ha sofferto anche lui, non credere! E ti dirò di più, sbagli se credi di riconquistarlo accusandolo della tua sofferenza o facendo la vittima; rischi di allontanarlo ancora di più (e di perdere la tua dignità).

Allora ecco subito 4 consigli per te per riconquistarlo. Continua a leggere.

1. Inizia a fare dei cambiamenti nella tua vita

Prenditi cura di te, del tuo aspetto fisico, inizia a fare le cose che ti piacciono e che avevi trascurato quando eri con lui, esci più spesso le tue amiche, riscopri il piacere di conoscere persone nuove, allarga la cerchia delle tue conoscenze.

Lui si accorgerà del tuo cambiamento perché indirettamente gli darai questo messaggio “guarda, nonostante tenga ancora a te, tengo moltissimo anche a me stessa e mi riprendo la mia vita, che sta andando avanti anche senza di te”.

Tu starai meglio, la tua vita sarà più interessante e questo ti renderà più carismatica ai suoi occhi.

2. Accetta il suo allontanamento.

Anche se adesso può sembrarti assurdo, tu lasciagli la sua libertà, digli che accetti il vostro allontanamento così:

sai che tengo a te e a noi, ma non posso obbligarti a stare con me se non ti rendo più felice. Mi dispiace molto, ma capisco che la tua vita deve andare avanti… e anche la mia. Prenditi il tempo che ti serve e se un giorno capirai che sono ancora io la donna che desideri, chiamami e se sarò ancora libera, potremo parlarne”!

In questo modo non gli fai pressione, anzi, gli fai capire che comprendi le sue ragioni, che non ce l’hai con lui e nello stesso tempo tuteli la tua dignità.

Ecco l’incredibile metodo per riconoscere l’uomo giusto. Scarica la guida Gratuita!

3. Analizza cosa non ha funzionato tra voi.

In una relazione in crisi o finita, ognuno ha le sue responsabilità, quindi non ha senso pensare che sia solo colpa sua che è andato via o che sta prendendo le distanze da te.

Mettiti seduta, spegni telefono e social e rifletti cercando di capire cosa ha appesantito o rovinato la vostra relazione. Metterci in discussione è l’unico modo per imparare dai nostri errori ed evitare di ripeterli.

Troppi litigi e polemiche non costruttivi? È venuta meno la magia tra voi? Siete stati risucchiati dalla routine e dalla noia? Ma anche…

Cosa facevate insieme quando eravate felici? Cosa vi rendeva legati l’uno all’altra?

Di quali tue caratteristiche si è innamorato che ora non hai più? Puoi fare qualcosa per fargli sentire di nuovo certe emozioni quando è con te?

4. Rompi il muro che si è creato tra voi.

È inevitabile che se lui è sempre più distante da te o addirittura ti ha lasciato, si è creato un muro di rimprovero, insofferenza e ostilità tra voi, ma questo non va bene.

Cerca di essere gentile e comprensiva con lui, mostrati al meglio di te, sia fisicamente che emotivamente, sii simpatica, curata, evita di cercarlo per dirgli quanto stai soffrendo e quanto ti manca, limita i vostri contatti allo stretto necessario.

Vorrei lui si accorgesse che non stai lì a piangerti addosso o a soffrire con vittimismo o piagnistei inutili, ma che ti riprendi la tua vita, che ritorni alla normalità, anche senza di lui. Così lui inizierà a chiedersi se vuole veramente chiudere con una donna brillante e seducente come te!

Gli uomini vogliono renderci felici, ma non vogliono essere responsabili della nostra felicità! Fagli capire che ce la fai anche da sola. Così valorizzerai il tuo carisma e la tua personalità”.

Fai in modo che quando è con te stia sempre bene, che viva emozioni positive, fagli capire che sta rischiando di perderti per sempre e che potrebbe non vivere più le sensazioni che gli trasmetti tu. Sii misteriosa e sfuggente, non dargli troppe certezze e vedrai che man mano si ri-accorgerà di te.

In definitiva, per riavere l’interesse del tuo uomo, la prima cosa importante è non cadere nella disperazione ma iniziare un percorso di cambiamento su di te che ti porterà a essere una persona migliore e ad avere una vita più bella, a prescindere da cosa accadrà con lui.

Per non lasciarti sola in questo momento delicato della tua vita, ho pensato di mandarti un video (dura poco più di 1 minuto) in cui ti darò 7 consigli per capire subito se l’uomo che stai frequentando ha intenzioni serie o meno! Sapere questo ti permetterà di eliminare dalla tua vita uomini indecisi, che non sanno cosa vogliono o, peggio ancora, che vogliono giocare con i tuoi sentimenti.

Per vedere il video CLICCA QUI o sull’immagine sotto.

7 consigli veloci e pratici per capire se è la persona giusta

Sul mio sito troverai tanti altri articoli da leggere. Clicca Qui -> www.cuorisolitariblog.com

Un abbraccio affettuoso, Annamaria 😊

www.cuorisolitariblog.com

[email protected]

Come puoi attirare l’attenzione di un uomo?

Troppe donne non si rendono conto di cosa comunicano involontariamente a un uomo quando sono tese perché quell’uomo gli piace o hanno paura di perderlo. Come puoi attirare la sua attenzione?

Ti sei mai sentita ipnotizzata da un uomo?

Scrivo spesso su ciò che noi donne possiamo fare o dire per attrarre un uomo, ma oggi vorrei chiederti una cosa:

ti sei mai sentita profondamente attratta da un uomo? 

Non puoi fare a meno di stargli accanto, fai persino fatto sogni a occhi aperti su di lui. 

Ora, immagina se un uomo si sentisse così per te!

Sei la donna magnetica che vuole vicino a sé. Lo rendi nervoso quando ti è vicino. Trascorre le sue giornate pensando a te e vorrebbe uscire con te o (se vi state già frequentando) vorrebbe passare una serata con te.

Ci sono delle ragioni per cui gli uomini e le donne si innamorano. Il problema è che noi donne non sappiamo perché un uomo si innamora di noi. Pensiamo di saperlo, ma spesso ci sbagliamo.

Quando siamo interessate a un uomo, pensiamo che sia necessario farglielo sapere, che dobbiamo fare la prima mossa se non la fa lui, oppure, se ci stiamo già frequentando e lo vediamo distratto, cerchiamo in tutti i modi di renderlo felice e impressionarlo (gli compriamo dei regali, prepariamo cene squisite o siamo più appassionate in camera da letto).

Ma nulla di tutto questo funziona con gli uomini!

Perché? Perché sembriamo delle disperate che lo stanno inseguendo. Non è necessario fare tutto questo, a volte basta uno sguardo, un gesto, una frase ad attirare la sua attenzione.

Se solo tu sapessi innescare quell’impulso in lui…

Io stessa, in passato, quando temevo di non piacere a un uomo o notavo che il mio partner si stava allontanando, ho fatto degli errori con lui nella speranza di conquistarlo, ma ho ottenuto l’effetto contrario.

Ho notato che alcune cose che noi donne facciamo, invece di farci trovare l’uomo giusto o di riconquistare un partner che si sta allontanando, lo fanno addirittura allontanare.

Ho qui per te l’elenco dei 5 errori più comuni che ho visto fare a donne intelligenti e in gamba (quando siamo coinvolte emotivamente, rischiamo di perdere la bussola)!

  1. Fingere di non volere nulla di serio e continuare ad andare a letto con lui occasionalmente nella speranza che le cose migliorino da sole;
  2. Diventare la sua “migliore amica” aiutandolo nella sua vita e con i suoi problemi (sperando che diventerà una vera relazione quando lui si accorgerà di quanto facciamo per lui)!
  3. Provare a farlo ingelosire uscendo con altri uomini o dicendogli che stiamo vedendo altri uomini, anche se non è vero. 
  4. Lamentarci con lui di quanto ci sentiamo trascurate e non amate, che vogliamo una storia seria e non perdere tempo, che lui è un immaturo e ha paura di stare con una donna come noi!  
  5. Cercare di farlo interessare a noi facendogli complimenti, organizzando una serata speciale per lui, facendo cose che gli piacciono ed essere disponibile per lui in qualsiasi momento. 

Nessuna di queste cose funziona con gli uomini.

Se vuoi attirare l’attenzione di un uomo che ti piace o riconquistare il tuo compagno che sta perdendo interesse, ciò che conta è comunicare con lui in un modo che lo faccia avvicinare a te.

Ho aiutato tante donne in questi anni a non commettere più questi errori e oggi vorrei aiutare te!

Per trovare l’uomo che fino a oggi non hai mai trovato o per ritrovare l’armonia nella tua relazione, è necessario che tu smetta di fare quelle cose che in passato ti hanno fatto trovare uomini sbagliati o “sopportare” relazioni infelici.

È necessario che tu sappia esattamente come ragionano gli uomini, oltre a un nuovo stato mentale che punti tutto su te, sulla tua crescita personale, sul potenziamento della tua autostima.

Non sarai una donna diversa (ci mancherebbe!!) ma saprai come valorizzarti e avere l’amore dell’uomo giusto nella tua vita.

Guarda anche il mio video sotto che ti svela il principale errore delle donne al primo appuntamento.

A presto. Annamaria

5 segreti per avere successo al primo appuntamento.

Scopri cosa fare per avere successo al primo appuntamento e fargli pensare di volerti rivedere!

Hai avuto un primo appuntamento con un uomo che ti piace molto, ma non ti ha invitato per una seconda uscita né ti ha richiamato?

Capita più spesso di quanto credi, ottenere un secondo appuntamento non è scontato.

A essere onesta, le persone hanno le loro ragioni per non voler uscire di nuovo. In base alla mia esperienza di oltre 10 anni nei rapporti uomo/donna (gestisco un franchising di agenzie di incontri per single e tengo corsi alle donne sulle relazioni d’amore), posso dire che ci sono degli atteggiamenti che chi non ottiene un secondo appuntamento tende ad avere più spesso.

Ho notato che uno dei più grandi errori che la gente fa al primo appuntamento è preoccuparsi per tutto il tempo di piacere e di cosa fare per ottenere una seconda uscita, invece di rilassarsi e godersi il momento.

Le persone che hanno più successo sono quelle che vivono l’appuntamento con meno stress, come un arricchimento e una scoperta, senza farsi divorare dall’ansia!

Chi invece lo affronta come un colloquio di lavoro o un interrogatorio (chi è questa persona? Che intenzioni ha? Siamo compatibili?) difficilmente avrà una seconda opportunità. Nessuno vuole andare ad un appuntamento del genere e nessuno vuole un secondo appuntamento con una persona del genere.

Essere “bravi” negli appuntamenti può richiedere del tempo e un po’ di pratica, ma ho pensato di condividere con te alcune delle cose che ho visto fare alle donne che ottengono spesso un secondo invito. Eccole per te:

1 .Sono disposte a riprovare.

Le donne che arrivano spesso al secondo appuntamento sono quelle aperte e disposte a riprovare, anche se non c’è stata una chimica immediata.

I primi appuntamenti possono darti un’idea non realistica di lui, soprattutto se lo vedi per la prima volta. Quando vivi delle emozioni e sei un po’ sotto pressione (quel “tipo” ti piace davvero) potresti non dare il meglio di te. E questo potrebbe accadere anche a lui.

Per questo, se l’appuntamento non è stato proprio spiacevole, ti suggerisco di valutare una seconda uscita, anche se le famose “scintille” non sono scoccate. Non dare giudizi affrettati, alcune persone potrebbero avere solo bisogno di uno o due incontri in più per coinvolgerti e farsi coinvolgere da te.

2. Sono positive.

Le persone allegre e positive sono contagiose. Quindi, chi va ai primi appuntamenti con un atteggiamento positivo, tende a piacere di più e a ottenere un secondo invito.  

I miei clienti single mi dicono che una delle cose che li attrae di più in una potenziale partner è la positività. Ti suggerisco di non essere negativa durante l’appuntamento, di non parlare degli ex, di non lamentarti del lavoro o di qualsiasi altra cosa. Stare con qualcuno che si lamenta molto o che è negativo su tutto, può essere estenuante. Anche se le cose non vanno come speravi e non scatta la chimica, cogli l’occasione per ridere, scherzare e passare un bel momento. Dopotutto, condividere risate e allegria è uno dei tanti modi che unisce le persone! 

3. Sono autentiche.

Siccome siamo in una società che ci porta ad essere (o ad apparire) perfetti, una delle cose migliori che puoi fare a un primo appuntamento è essere autentica e spontanea! Cercare di essere diverse ci renderebbe inutilmente goffe e daremmo un’idea sbagliata di noi. Ti suggerisco di non avere eccessi (ridere troppo forte, parlare con troppa enfasi) e di mantenere un atteggiamento moderato ed equilibrato.

4. Mettono a proprio agio l’altro.

Le donne che ottengono il secondo appuntamento, sanno come far sentire a proprio agio l’altro, come interpretare i suoi segnali ed evitare argomenti che potrebbero creare imbarazzi.

A un primo appuntamento stai alla larga da domande troppo personali o invadenti, vi state semplicemente conoscendo, meglio rimanere su argomenti generali. Ad esempio, chiedere degli hobby, dei suoi interessi, di com’è andata la giornata, di cosa gli piace fare, dell’ultimo film visto sono tutte domande che lo mettono a suo agio e non lo fanno sentire sotto pressione.

Man mano che la vostra conoscenza aumenta e diventate più intimi, puoi fargli domande un po’ più personali.

5. Sono presenti e ascoltano davvero.

Un errore comune è quello di parlare, parlare, parlare invece di ascoltare veramente. Al posto di concentrarti sul fare una buona impressione su di lui, rallenta, presta attenzione e ascolta davvero ciò che dice e fallo sentire importante.

Nessuno vuole uscire con chi è stato al telefono tutto il tempo o era distratto e demotivato. Quando sei presente e presti attenzione, puoi anche valutare la persona che hai di fronte per vedere se è davvero qualcuno con cui vuoi uscire di nuovo.

Non è nulla di complicato, vero?

Non dimenticare di rendere l’atmosfera leggera e divertente e che conoscere qualcuno richiede del tempo, non avere fretta, sii paziente. Se tieni a mente questi piccoli ma importanti accorgimenti, risulterai più interessante e simpatica ai primi appuntamenti, lascerai un bel ricordo di te e avrai maggiori probabilità di essere invitata per un secondo incontro.

Buona fortuna nella vita e nell’amore! 🙂

Perché si tradisce invece di chiudere?

Perché una persona decide di farsi un amante? Perché si tradisce?

Sentiamo spesso parlare di relazioni che finiscono a causa di un tradimento. E ci viene spontaneo cadere nell’errore di giudicare chi tradisce. Ieri una donna mi ha raccontato di essere stata tradita più volte dal suo compagno e non riesce a farsene una ragione.

Premetto che tradire è sempre sbagliato, è il modo meno corretto e più crudele di risolvere un problema di coppia, ma oggi vorrei parlarne senza giudicare, cercando di capire cosa scatta in chi tradisce, insomma parliamo del perché si tradisce.

Spesso chi cerca un amante non lo fa per il puro gusto di avere un’alternativa, un diversivo o una distrazione, spesso ha un vuoto dentro sé che pensa di riempire con una persona nuova.

Dopo quasi dieci anni di lavoro nel mondo dei single, mi sono fatta la mia idea sui motivi che spingono le persone a tradire e ho individuato tre situazioni distinte:

  •  TRADIMENTO DELLA PERSONA INSODDISFATTA. In questo caso chi tradisce è una persona che non si sente apprezzata, che ha una vita di coppia piatta e senza stimoli, ha dei problemi con il partner che non riesce a risolvere e si sente frustrata, demotivata e spenta. Cosa la spinge a cercarsi un amante? Vuole una via di fuga ai problemi di coppia e conferme da un’altra persona più disponibile a condividere, a comprenderla e a farla sentire apprezzata. In sostanza, uno dei due inizia a non sentirsi felice e appagato e cerca un’altra persona che gli dia stimoli.
  • TRADIMENTO NELLA COPPIA “PERFETTA”. Immagino ti sia capitato di sentire storie di coppie perfette, dove c’era armonia, complicità, condivisione, benessere, nessun tipo di problema, eppure uno dei due inaspettatamente tradisce. Sembra impossibile, eppure uno dei due ha sentito il bisogno di trovare una sua nuova dimensione con un’altra persona. Si tratta di chi vuole uscire dalla monotonia di una relazione stabile e prevedibile e cerca altri stimoli, nuove sfide che non riesce a trovare nel vecchio partner. Della serie, la persona che ho va bene, mi rende felice, ma sento di poter trovare di meglio, credo che qualcun altro potrebbe darmi ancora di più. (Che poi, il più delle volte si rivela un errore madornale perché l’amante non sempre è la persona meravigliosa che appare all’inizio e il traditore potrebbe pentirsene molto presto).
  • TRADIMENTO DI CHI HA DIFFICOLTÀ’ ESTERNE. La terza situazione riguarda la persona che ha una vita di coppia tranquilla col partner, ma ha dei problemi al di fuori della relazione, ad esempio questioni di lavoro che non riesce a risolvere, difficoltà con gli amici o con la famiglia. Ecco, questa persona ha delle insoddisfazioni che tenta di colmare trovandosi un amante, cercando cioè in un’altra persona l’appagamento e la soddisfazione che mancano nella sua vita.

Ecco perché si tradisce.

Il tradimento non va giudicato come gesto in sé, ma è opportuno considerare i motivi che portano una persona a fare una scelta così sbagliata. In una relazione si è in due, ognuno deve impegnarsi affinché le cose vadano bene e ci sia la soddisfazione di tutti. Il tradimento non sempre è la fine dell’amore e della coppia. Se si riesce a perdonare pienamente, la coppia potrebbe uscirne rafforzata e con un nuovo slancio. E’ sempre tutto molto soggettivo.

Per approfondimenti leggi anche Perché le relazioni finiscono