La sfortuna in amore esiste davvero?

 “Perché ho così tanta sfortuna in amore? Non ho mai trovato la persona giusta per me, forse non la troverò mai”!

La sfortuna in amore è una delle cose di cui le persone mi parlano più spesso. Tempo fa una donna mi ha detto:

 “sono una persona solare e cerco di darmi coraggio, ma a volte mi sento sopraffatta. La mia vita tutto sommato mi piace, sono circondata da tante persone a cui voglio bene e vengo ricambiata, ma a volte sento il vuoto della solitudine.”

È triste stare soli senza una persona che ci ami, che ci apprezzi per come siamo e si preoccupi per noi. Da quanto tempo qualcuno non ti dice:

 “mi manchi quando non siamo insieme”?

D’altra parte, se ci lamentiamo senza fare nulla, non elimineremo la nostra solitudine e non troveremo una persona da amare. È necessario che ci rialziamo anche se stiamo soffrendo e so che non è per niente facile. Può sembrare impossibile pensare positivo e darsi nuove opportunità dopo una delusione o una storia finita, ma è davvero l’unica strada possibile se vuoi una vita diversa.

Perché quel dolore sarà lì finché non iniziamo a fare noi qualcosa per uscirne.

Se ci rifletti un attimo, ti renderai conto che nessuno è attratto da chi si piange addosso o si lamenta di continuo. Siamo attratti da chi è brillante, interessante, ha una vita ricca di interessi e non è bisognoso di attenzioni.

Allora il punto di partenza dovrebbe essere noi stessi, se abbiamo cura di noi e rendiamo bella la nostra vita, anche gli altri ci troveranno interessanti!

E ti starai chiedendo “nello specifico, cosa devo fare per essere migliore e attrare l’amore?”

Comincia col prenderti cura di te, non solo del tuo aspetto ma anche e soprattutto del tuo cuore, della tua interiorità, dedicati a ciò che ti rende felice, prendi a cuore il tuo benessere, concediti qualche piccolo premio, fatti dei piccoli regali, crea dei momenti solo tuoi, cura qualche tuo hobby, iscriviti in palestra o a qualche corso e vedrai che la tua nuova luce sarà un magnete per le persone nuove che incontrerai.

Inizia a credere in te, nelle tue potenzialità, ponendoti in modo diverso agli altri, sorridendo, pensando che le cose possono migliorare e apprezzando ogni attimo della tua vita.

È questo l’unico atteggiamento capace di attrarre gli altri e soprattutto la persona adatta a te. E finché non trovi la persona capace di farti battere di nuovo forte il cuore, hai il dovere di non arrenderti mai, di continuare a provare e a cercare.

Per questo penso che in amore, e in generale nella vita, non esista l’essere fortunati o sfortunati, esiste il cogliere o meno le opportunità che si presentano. Se pensi di essere una persona sfortunata, gli altri ti vedranno così, perché il tuo atteggiamento dirà questo, ma se pensi di essere una persona di successo, se credi di essere brava nel tuo lavoro e vivi con serenità la tua vita, anche gli altri lo vedranno, perché percepiranno la tua nuova luce.

Chi vuoi che sia attratto da una persona negativa, che non crede in sé e passa il tempo a lamentarsi di vere sfortuna in amore!

L’unica cosa che puoi fare è reagire e cambiare atteggiamento, credimi, dipende solo da noi raggiungere la nostra felicità. Se la tua vita di adesso non ti piace, solo tu hai il potere di cambiarla e devi provarci assolutamente, perché meriti tutto l’amore del mondo.

E’ inutile piangerci addosso ed essere critici verso noi stessi. Perché vorrei dirti una cosa, siamo i peggiori giudici di noi stessi, sempre pronti a darci addosso. Ne parlo anche in questo mio video https://www.youtube.com/watch?v=AslpGy5pa3s

Ma c’è anche un altro ostacolo che ci impedisce di trovare il vero amore.

Sai qual è?

IDEALIZZARE la persona che vorremmo al nostro fianco, costruirla PERFETTA nella nostra mente, ma purtroppo questa persona non esiste nella realtà.

Non solo, al confronto chiunque non sarebbe all’altezza, saremmo continuamente delusi e inizieremmo a pensare che l’amore non esiste e che non troveremo mai la nostra anima gemella.

Ma sai cosa ti dico…


che non esistono l’uomo e la donna perfetti, ma esiste quella persona che nonostante le sue debolezze e i suoi difetti per te sarà perfetta e ti farà sentire al settimo cielo. 

In ogni caso, prima di amare gli altri, devi amare te, per ciò che sei, anche con i tuoi difetti e le tue imperfezioni, hai tutto ciò che serve per innamorarti e far innamorare qualcuno di te, non ti manca nulla, ma se hai capito che qualcosa del tuo comportamento va cambiato, devi farlo. Il bello della vita è proprio questo, il poter modificare, eliminare, correggere alcuni aspetti per ottenere i risultati che desideri. Solo tu puoi affrontare questo percorso che ti permetterà di far venir fuori la persona meravigliosa che sei e di vivere la vita che hai sempre voluto per te.

Gli ostacoli faranno parte di questo percorso, a volte sarai deluso, altre stanco e demotivato, ma non devi arrenderti, ognuno di noi ha delle difficoltà nella vita, ma ciò che conta è la nostra reazione.

Se la vita non va come vorresti, ricorda che tu e soltanto tu ne hai la responsabilità, puoi migliorarla attraverso una nuova visione di te, delle persone che frequenti e delle situazioni che vivi. La sfortuna in amore non c’entra niente, conta solo ciò che fai tu.

Se vuoi scoprire i motivi reali per cui una relazione finisce, leggi questo articolo https://cuorisolitariblog.com/perche-le-relazioni-finiscono/

Preparati ad accogliere la tua anima gemella senza pregiudizi, false convinzioni, aspettative e schemi mentali. Lascia che ti conquisti e si lasci conquistare da te… tutto è possibile, basta volerlo seriamente.

Non puoi immaginare quanti benefici otterrai.

A presto! Annamaria

Il peggior giudice di noi stessi siamo noi?

Sei d’accordo che il peggior giudice di noi stessi siamo noi? 

Come possiamo affrontare questo “giudice” che risiede in noi?

Ne parlo in questo nuovo e breve video. Clicca sull’immagine.

Il peggior giudice di noi stessi siamo noi?

Un’altro tema di cui spesso ricevo domande è : l’incontro casuale. Il quest’altro breve video affronto l’argomento.

Clicca Qui Per Vedere il video sull’incontro casuale

A prestissimo.

Annamaria

Perché le relazioni finiscono? Ecco 9 segnali…

È facile lasciarsi travolgere in una nuova relazione, ma quando l’entusiasmo dell’inizio svanisce, puoi iniziare a vedere se ci sono i presupposti perché la storia duri a lungo. Questo perché i segnali di una possibile rottura futura sono molti, ma la maggior parte delle persone non se ne rende conto e gli dà poca importanza. Perché le relazioni finiscono?

In questo articolo ti parlerò degli 9 segnali che è bene tu tenga in considerazione per capire in anticipo se una relazione non durerà. Eccoli:

1. Non parlate del vostro futuro insieme.

State insieme da un po’ ma non parlate mai del vostro futuro? Ad esempio, se vivete insieme da 18 mesi ma il tuo partner rifiuta di parlare di matrimonio, potrebbe essere una grande bandiera rossa. Ha difficoltà a comunicare correttamente o non vede un futuro con te? Ti conviene capire le sue intenzioni perché rischi di perdere tempo e di avere delusioni. clicca qui per sapere di piu

2. State insieme solo per passione.

All’inizio la passione vi ha avvicinato moltissimo, vi cercavate di continuo e il tempo passato insieme non era mai abbastanza. Ma cosa succede quando la passione man mano diminuisce? Se manca una forte connessione in altre aree, allora la relazione è a rischio. Per far funzionare una nuova relazione, bisogna andare oltre l’attrazione fisica. Dovreste essere connessi anche emotivamente e mentalmente, altrimenti ecco perché le relazioni finiscono.

donna triste

3. Non c’è complicità.

Quando la nostra relazione è solida, abbiamo intimità con il nostro partner e siamo disponibili e aperti l’uno con l’altra, riusciamo a esprimere con facilità i nostri sentimenti e tutto è ispirato a trasparenza e sincerità. Diventa un grosso problema, invece, se devi reprimere le tue emozioni all’altra persona o quando senti che non puoi essere completamente te stesso. Anche in questo caso, la relazione non ha una base solida e forte.

4. Non ci sono litigi, ma neanche comunicazione!

Credi di essere in una relazione felice e senza stress perché tra voi non ci sono litigi. Ma quello che potrebbe sfuggirti è che litigare è uno dei tanti modi di comunicare. Le persone discutono quando cercano di raggiungere un compromesso. Le coppie che non litigano non comunicano i loro sentimenti ed è molto probabile che uno dei due sopporti ed eviti di lamentarsi. È un segno che non vogliono risolvere i loro conflitti, così le relazioni finiscono.

5. Non ti piacciono gli amici del tuo partner.

La compagnia che hai definisce chi sei. Le persone sono attratte solitamente da persone a cui piacciono le stesse cose o che hanno le loro stesse qualità. Quindi, se non ti piacciono i suoi amici, questo potrebbe essere uno dei motivi di rottura. Perché? Probabilmente scoprirai altre cose su di lui che potrebbero non piacerti. Ricorda, gli amici riflettono chi siamo.

6. Non c’è empatia.

Se non riuscite a mettervi l’uno nei panni dell’altra, non riuscite a capire le emozioni e gli stati d’animo che provate, mi dispiace dirlo ma questo è un altro segno che la relazione non durerà. Invece, se siamo in sintonia l’uno con l’altra, dovremmo anche essere in grado di comprendere e immaginare le reciproche battaglie perché l’empatia è una grande forma di connessione. Se questa sensazione non esiste, sei in una relazione a rischio.

7. Nella relazione non decidi tu.

Chi di voi sceglie sempre dove mangiare o quali film guardare? All’inizio, permettergli di scegliere potrebbe sembrare positivo, ma alla lunga è importante che anche tu dica la tua. Sai che anche le piccole scelte sono importanti per la tua relazione? Soprattutto se stai cercando di farla durare a lungo. Se il tuo partner rifiuta costantemente le tue proposte e le tue idee, è un segnale che la tua opinione non è considerata. Questo potrebbe danneggiare la vostra connessione. Inoltre, ci sono 6 situazioni più odiate dei cuori solitari che devi conoscere clicca qui.

8. La persona accanto a te tratta male gli altri.

Le persone mostrano sempre il loro lato migliore all’inizio di una relazione, per questo è necessario prestare attenzione al comportamento del partner nei confronti degli altri. Ad esempio, come tratta i camerieri? Come si comporta nei confronti dei suoi genitori o colleghi? E’ irascibile o arrogante? Se hai una relazione con questa persona, avrai degli alti e bassi e potrebbe non essere un granché.

9. Manca l’equilibrio.

Chi è sempre il primo a scusarsi quando c’è un malinteso o un litigio? La storia d’amore può spegnersi rapidamente se non c’è un “dare e avere”. In amore entrambi dovreste scendere a compromessi, se lo fai sempre tu, la vostra storia è poco equilibrata. Impara a difendere le tue idee e la tua dignità, altrimenti il tuo destino è soffrire e sacrificarti. Ecco un altro motivo del perché le relazioni finiscono!

A presto! Annamaria

Come conquistare chi ti piace?

Una cosa che proprio non sopporto è quando alcuni single ragionano per frasi fatte: “le donne sono tutte aggressive e si vogliono sistemare” e “gli uomini non si vogliono impegnare, vogliono solo portarti a letto”. Allora come conquistare chi ti piace?

Probabilmente esistono uomini e donne così, ma esistono altrettanti uomini e donne con intenzioni serie, che hanno voglia di mettersi in gioco e di impegnarsi. Bisogna solo trovarli!

Ho scritto 3 consigli veloci per te per aiutarti a cambiare approccio nelle relazioni e attrarre la persona giusta per te. Eccoli:

  1. Stop lamentele. Una persona di valore è attratta da chi trasmette energia e positività. Proprio così, se stiamo tutto il tempo a lamentarci, a richiedere attenzioni, otterremo l’effetto contrario. La persona che ci sta accanto si allontanerà perché appariremo deboli e bisognosi. Sarebbe molto meglio, invece, se avessimo un atteggiamento propositivo, affrontando con grinta i problemi e le difficoltà, rendendo la nostra vita ricca di interessi e di cose da fare. In questo modo saremmo interessanti e gli altri ameranno stare con noi.
  2. Non essere un freno. Se continuiamo a porre delle limitazioni alla persona accanto a noi, non le permettiamo di godere appieno della vita, ma le causeremo solo tante frustrazioni. Se le proibiamo, ad esempio, di frequentare gli amici, di seguire un suo hobby o di cambiare lavoro è sbagliato, renderemmo quella persona infelice e frustrata. Nessuno ha diritto di bloccare l’altro. Sarebbe pesante e insopportabile.
  3. Creati degli interessi. Lo ripeto da sempre, una persona con degli amici, una vita attiva e degli interessi è sicuramente più attraente e interessante rispetto a una che non si interessa di nulla, passa il tempo ad aspettare una telefonata e ha una vita piatta.

Ti faccio una domanda:

ti piacerebbe frequentare una persona che ha una vita noiosa, non fa mai niente e passa tutto il tempo libero in casa in attesa di una tua telefonata? Penso di no!

Allora, rendi bella la tua vita, fai le cose che ti piacciono, divertiti e passa dei bei momenti, nello stesso tempo, agli occhi degli altri, sarai sempre più interessante e affascinante.

A presto! Annamria